Nuovi corsi per la stagione 2018/2019!

Voci Migranti: Andrea Staid presenta "Le nostre braccia"

Venerdì 07 Giugno 2019 21:00

Venerdì 7 giugno 2019, ore 21:00
Circolo Arci Blob - via Casati 31, Arcore (MB)

Nella cornice del progetto "Voci Migranti. Raccontare, ascoltare e comprendere lo sfruttamento del lavoro verso una cittadinanza globale e attiva", Andrea Staid ritorna al Circolo Arci Blob per parlare del suo libro "Le nostre braccia. Meticciato e antropologia delle nuove schiavitù", rieditato nel 2018 da MIlieu Edizioni.
Arricchiranno la serata un reading di storie di lavoratori migranti e l'esposizione di alcune tavole di fumetti basati sulle loro testimonianze.

Ingresso LIBERO con tessera ARCI

- - - - - - - - - - - - - - - - -

Voci Migranti è un progetto finanziato dall’Agenzia Italiana per la Cooperazione allo Sviluppo e coordinato a livello nazionale da Africa'70 che vuole contribuire alla creazione di una coscienza sociale sul tema dell’uguaglianza del diritto di accesso al lavoro dei migranti al fine di ridurre la loro emarginazione sociale.

Arci Blob porta le attività di Voci Migranti nel territorio della provincia di Monza e della Brianza realizzando laboratori ludico-didattici nelle classi delle scuole superiori e organizzando incontri di sensibilizzazione aperti alla cittadinanza sul tema del caporalato e dello sfruttamento dei lavoratori migranti.

- - - - - - - - - - - - - - - - -

"Muratori, badanti, manovali, contadini e attivisti politici. Le nostre braccia al lavoro. Le braccia dei migranti che formano le fila dei nuovi schiavi, non sono semplicemente i cardini sui cui poggia il benessere delle società privilegiate. Sono ossa e muscoli di donne e uomini che viaggiano per cambiare la loro vita. Le barriere vengono aggirate, gli ostacoli rimossi a fatica, gli individui s'incontrano e si mescolano in una babele di lingue e culture. Il meticciato è l'elemento fondamentale per oltrepassare la nozione stessa di identità, la principale minaccia che si contrappone alla riscoperta della ricchezza delle differenze. In un mondo scosso da tensioni epocali, l'impatto di questo fenomeno è crescente, studiarne le dinamiche significa comprendere le crisi e le possibilità delta civiltà contemporanea in cui. mai come adesso, è necessario il dialogo, l'apertura allo scambio, l'interazione positiva, il cambiamento. "

Andrea Staid è docente di Antropologia culturale e visuale presso la Naba, dirige per Meltemi la collana “Biblioteca Antropologia”. Tra le sue ultime pubblicazioni ricordiamo "Le nostre braccia" (2011), "I dannati della metropoli" (2014), "Gli arditi del popolo" (2015), "Abitare illegale" (2017) e "Contro la gerarchia e il dominio" (2018). I suoi libri sono tradotti in Grecia e Spagna e adottati in varie facoltà universitarie.